Documento di Consenso Criteri di progettazione, gestione, conduzione e valutazione dei Master per le funzioni Specialistiche delle 22 professioni sanitarie Master Trasversali, Inter professionali e Specialistici

 

La Conferenza permanente delle Classi di laurea delle professioni sanitarie ha messo a punto e approvato il 14 settembre un documento di consenso per proporre requisiti e organizzazione - dall'ammissione al titolo finale - che dovrebbero avere i 90 Master ad elevata valenza specialistica. 

Secondo la Conferenza permanente delle Classi di laurea delle professioni sanitarie, precisi requisiti di cui riportiamo i principali:

 

Livello,  CFU e spendibilità

Possono essere Master di primo o secondo livello, di minimo 60 crediti formativi (CFU) che possono aumentare in relazione alla complessità e all’entità delle conoscenze e competenze da acquisire.

I Master poi dovrebbero avere una buona “probabilità di spendibilità operativa”.

 

Obiettivi

Gli obiettivi individuati in sede di progettazione sono coerenti con le esigenze culturali, scientifiche, sociali e organizzative del Sistema Sanitario.  La progettazione del Master è realizzata da un Gruppo Multidisciplinare composto da Docenti Universitari e non Universitari esperti del settore specifico cui il Master prepara e la progettazione si basa su una ampia consultazione:

(a) delle parti interessate ai profili culturali/professionali in uscita (rappre-sentanti del mondo del lavoro e dei servizi, della professione);

(b) degli organi regionali e direzioni professionali delle aziende sanitarie pubbliche e private rispetto alla stima del fabbisogno anche su base pluriennale al fine di assicurare continuità e stabilità dell’offerta formativa;

(c) degli Atenei limitrofi o che insistono sulla stessa area geografica anche per una offerta formativa armonica di Master in grado di valorizzare le specificità di ciascun Ateneo e/o assicurare i bisogni di sviluppo complessivo delle professioni sanitarie evitando ridondanze.

 

Profilo di competenza e attività didattiche

Il programma del Master dovrà esprime chiaramente il profilo di competenza e le attività didattiche coerenti.

Gli obiettivi formativi specifici e i risultati di apprendimento sono declinati per aree di apprendimento (Corsi Integrati o Insegnamenti) formando il piano di studio che deve essere coerente al profilo di competenza atteso dal Master.

 

 

Piano di studi 

Il documento descrive poi come organizzare il piano di studio e ripartire i relativi crediti alle varie attività teoriche e pratiche, come gestire i tirocini, le procedure di ammissione e l’eventuale riconoscimento dei crediti formativi universitari pregressi.

 

Prova finale

Il Master si conclude con una prova che accerti il possesso delle competenze specialistiche dichiarate nel profilo di competenza. I metodi più adatti indicati sono: simulazioni in contesti standardizzati e strutturati o osservazioni strutturare sul campo per accertare abilità tecnico-operative; per abilità cognitive (es. decision-making, problem solving) discussione di casi decisionali scritti o orali.

La valutazione dovrà basarsi sulla selezione delle aree di competenza ‘core’ da indagare.

 

Per avere maggiori informazioni e leggere il documento esteso

>>> clicca qui <<< 

 

 

Master Attivi

Master: PRESA IN CARICO DI PERSONE CON GRAVE DISABILITA', ASPETTI CLINICO ASSISTENZIALI, EDUCATIVI, MANAGERIALI - Milano

  Coordinatore Master Sansone Valeria Ada Maria   OBIETTIVI FORMATIVI  Il master si pone l'obiettivo generale di promuovere la competenza ad accompagnare le persone malate, la famiglia e il contesto sociale nel percorso di cura, considerando la persona assistita il vero soggetto del processo. La finalità ultima è quella di facilitare il passaggio dalla fase di presa in carico altamente specialistica in regime di ricovero a quella domiciliare o territoriale in un rapporto di mutua in...

Leggi tutto ...

Master: IL TRATTAMENTO DEI DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO BASATO SULLE EVIDENZE: I MODELLI DI INTERVENTO - Napoli

  L'Università degli Studi di Napoli Federico II Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali, Autism Aid onlus La Fondazione Istituto Antoniano presentano: Master Universitario di I Livello - II Edizione, Anno Accademico 2018-2019 "IL TRATTAMENTO DEI DISTURBI DELLO SPETTRO AUTISTICO BASATO SULLE EVIDENZE: I MODELLI DI INTERVENTO". Il Master si propone l'obiettivo di formare figure professionali che operano con persone con disturbi dello spettro autistico ed altre disabilità dello svil...

Leggi tutto ...

Master - Informazioni

Nuovi master per Terapista della Neuro e Psicomotricità dell'Età Evolutiva e per le altre professioni sanitarie

L’Osservatorio nazionale per le professioni sanitarie ha concluso i lavori avviati sei anni fa per l’individuazione dei master universitari specialistici per le 22 professioni sanitarie. Si completa così l’applicazione della Legge 43 del 2006, che prevede la laurea triennale seguita da due tipologie di master di primo livello, uno per le funzioni di coordinamento e l’altro per le funzioni specialistiche”. Sono state individuate 3 tipologie di master: Master specialistici di ciascuna professi...

Leggi tutto ...

Documento di Consenso Criteri di progettazione, gestione, conduzione e valutazione dei Master per le funzioni Specialistiche delle 22 professioni sani…

  La Conferenza permanente delle Classi di laurea delle professioni sanitarie ha messo a punto e approvato il 14 settembre un documento di consenso per proporre requisiti e organizzazione - dall'ammissione al titolo finale - che dovrebbero avere i 90 Master ad elevata valenza specialistica.  Secondo la Conferenza permanente delle Classi di laurea delle professioni sanitarie, precisi requisiti di cui riportiamo i principali:   Livello,  CFU e spendibilità Possono essere Master di primo o...

Leggi tutto ...