Laureati professioni sanitarie ed occupazione. TNPEE ai primi cinque posti per alto tasso occupazionale.

Laureati delle professioni sanitarie.

Occupazione quasi stabile rispetto allo scorso anno.

TNPEE ai primi cinque posti per alto tasso occupazionale.

Fonte: Quotidiano Sanità

 

Si ferma il trend positivo occupazionale verificatosi lo scorso anno, sia per le professioni sanitarie che per tutte le altre professioni. A evidenziarlo è il XXI rapporto annuale del Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea di Bologna, presentato quest’anno presso l’Università Sapienza di Roma il 6 giugno scorso.

Analizzando in dettaglio le 22 professioni sanitarie sugli ultimi dati dei laureati del 2017, si confermano per l’alto tasso occupazionale ai primi cinque posti Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva con l’84,2%, Audioprotesista con l’84,0%, Logopedista 83,9%, Educatore professionale e Fisioterapista con l’82,7%. Rispetto allo scorso anno le posizioni di Igienista Dentale e Podologo, che comparivano tra i primi posti, sono scese, rispettivamente dall’88,8 al 78,0% e dall’82,8 al 69,4%.

 

Continua a legggere