Master: PRESA IN CARICO DI PERSONE CON GRAVE DISABILITA', ASPETTI CLINICO ASSISTENZIALI, EDUCATIVI, MANAGERIALI - Milano

 

Coordinatore Master
 
OBIETTIVI FORMATIVI 
Il master si pone l'obiettivo generale di promuovere la competenza ad accompagnare le persone malate, la famiglia e il contesto sociale nel percorso di cura, considerando la persona assistita il vero soggetto del processo. La finalità ultima è quella di facilitare il passaggio dalla fase di presa in carico altamente specialistica in regime di ricovero a quella domiciliare o territoriale in un rapporto di mutua interazione e non di esclusione.

L'obiettivo specifico è formare professionisti con competenze di: case management, comunicazione, formazione e relazione clinico-assistenziale specifiche, ma allo stesso tempo applicabili a tutte le patologie che abbiano in comune la grave disabilità.
Per tale finalità dovrà altresì essere sviluppata la competenza nell'interazione con i professionisti coinvolti, le istituzioni, le realtà sociali promuovendo l'integrazione e la sussidiarietà.

REQUISITI D'ACCESSO
Il corso si rivolge ai possessori di laurea conseguita nelle seguenti classi, ovvero in una delle corrispondenti classi ex D.M. 509/99:
- L-39 Servizio sociale;
- L/SNT1- Professioni sanitarie infermieristiche e Professione sanitaria ostetrica/o (limitatamente al corso di laurea in Infermieristica e Infermieristica pediatrica);
- L/SNT2- Professioni sanitarie della riabilitazione (limitatamente ai corsi di laurea in: Fisioterapia, Logopedia, Terapia della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, Terapia occupazionale);
- LM-41 Medicina e chirurgia.
Possono altresì partecipare i possessori di titolo di studio non universitario, ma riconosciuto equipollente ex lege.
 
PROSPETTIVE D'IMPIEGO
L'ambito di inserimento professionale è molto ampio in quanto sono diversi i settori sanitari in cui si collocano le persone con grave disabilità.
In particolare il corso per master si propone di formare professionisti che si prendono cura di persone affette da malattia ad andamento cronico progressivo in cui è fondamentale la collaborazione e partecipazione del paziente e della sua famiglia.
Tale professionista potrebbe dunque esprimere la sua competenza sia in ambito ospedaliero sia in servizi di tipo territoriale, in regime di dipendenza o libera professione, per garantire la continuità assistenziale ed il continuo collegamento tra centri specialistici ed assistenza sanitaria nell'ambiente di vita.
 
PER ULTERIORI INFORMAZIONI VISITA IL SITO CLICCANDO SUL LINK