1° CONVENTION

DELL’ORDINE DEI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA MEDICA E DELLE PROFESSIONI SANITARIE TECNICHE, DELLA RIABILITAZIONE E DELLA PREVENZIONE

Bologna 18 aprile 2018

La prima Convention del nostro nuovo Ordine avviene in una data particolarmente significativa e di buon auspicio, cioè l’entrata in vigore del primo decreto attuativo della Legge Lorenzin.

Il Presidente del CONAPS, A. Bortone, e il Presidente della Federazione degli Ordini dei TSRM, A. Beux, illustrano il lavoro svolto dal Gruppo Operativo composto da TSRM e da membri del CONAPS, e rispondono alle numerose domande di chiarimento pervenute dalle Associazioni Maggiormente Rappresentative che riguardano soprattutto la procedura d’iscrizione e di implementazione degli Albi, i rapporti tra i loro Rappresentanti RAMR e gli Ordini presenti in ogni territorio.

ANUPI TNPEE era presente con la Vice-Presidente e la Segretaria Nazionale. A breve saranno pubblicati ulteriori aggiornamenti.

 

 

A quasi vent’anni dalla legge 42/1999, con la legge 3/2018 sono stati istituiti finalmente gli albi di tutte le Professioni sanitarie già regolamentate, nell’Ordine dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione. È stato un successo politico per le Professioni sanitarie ma principalmente un processo di riforma a tutela del Cittadino e a garanzia della qualità delle cure. Con il DM 13 marzo 2018, si apre la strada amministrativa per l’implementazione dei singoli albi professionali e prende corpo un Ordine professionale che sulla base delle stime dovrebbe raggiungere i 200.000 iscritti. Per la maggior parte delle Professioni, una stagione nuova, un compito nuovo rispetto al passato: essere Organismo sussidiario dello Stato. Tutte le Province e le Regioni saranno direttamente coinvolte nel primo vero percorso di costituzione degli Albi. Gli attuali Presidenti e Consigli direttivi degli Ordini, provinciali ed interprovinciali, nonché i Dirigenti regionali e nazionali delle Associazioni maggiormente rappresentative, sono chiamati a condividere la procedura d’iscrizione. Sono coinvolti oltre novecento rappresentanti di tutti profili professionali interessati. Sarà una procedura complessa ma fondamentale, in quanto contribuirà, tra l’altro, a comporre il primo storico censimento dei Professionisti sanitari, definendo finalmente un’invalicabile linea di demarcazione tra chi è un Professionista sanitario vero e chi, fino a ieri, ha millantato di esserlo, valorizzando la posizione di garanzia che i primi hanno nei confronti del Cittadino.

ANUPI TNPEE - AITNE

 

Cari TNPEE,

vi preghiamo di divulgare la seguente informazione:

“Il processo di implementazione dei singoli Albi Professionali in seno all’Ordine dei TSRM e PSTRP è stato avviato e si tratta di un processo complesso ed articolato che si protrarrà verosimilmente per un certo numero di mesi. In questi giorni stanno circolando numerose informazioni relative, ad esempio a REVISIONE DEI PROFILI, CASSE PREVIDENZIALI etc, TOTALMENTE INFONDATE.

Nessuno di tali argomenti, allo stato attuale, è in discussione nelle sedi preposte alla gestione di questo passaggio delicato e fondamentale per il buon avvio della nuova fase politica ed amministrativa delle professioni sanitarie.

Le AMR, Associazioni Maggiormente Rappresentative, su mandato del Ministero della Salute stanno lavorando intensamente, in sinergia con CONAPS e con i dirigenti attuali dell’Ordine, per definire le modalità istruttorie per l’avvio effettivo del sistema (modalità di iscrizione, quote, tempi, regolamenti).

Solo al termine di questa fase saranno inviate e pubblicizzate, dagli enti preposti, tutte le comunicazioni ufficiali inerenti le procedure necessarie ai professionisti sanitari per avviare le pratiche di iscrizione ai rispettivi albi.

Vi preghiamo di pazientare e di non dare credito a chi sta cercando di strumentalizzare per propri interessi tutta la questione passando contenuti lontani da qualsiasi realtà operativa.” Cordiali saluti.

 

Saluti
I direttivi AITNE ed ANUPI TNPEE

 

ANUPI TNPEE - AITNE

 

Cari TNPEE,

è finalmente uscito il  primo decreto attuativo della legge 3/2018 che istituisce gli Albi delle singole Professioni Sanitarie all'interno dell'unico  Ordine dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione (TSRM-PSTRP).

I Direttivi AITNE e ANUPI TNPEE sono fortemente impegnati in questi giorni nel partecipare ai numerosi incontri presso il Ministero della Salute e presso il CONAPS in rappresentanza della nostra professione.

Come potete leggere negli articoli pubblicati sul Quotidiano Sanità, di cui riportiamo i link, si è costituito un gruppo di lavoro congiunto TSRM-CONAPS, da giorni operativo, per la definizione delle procedure che i rappresentanti designati dalle Associazioni Maggiormente Rappresentative seguiranno per istruire le pratiche di iscrizione all’Albo dei TNPEE, collaborando a livello tecnico-amministrativo con i Presidenti degli Ordini dei TSRM-PSTRP.

Dal momento in cui saranno attivate tutte le procedure l'iscrizione all'Albo sarà obbligatoria ai fini dell'esercizio della professione.  La messa a punto di tutto il percorso richiederà sicuramente diversi mesi.

Le Associazioni Maggiormente Rappresentative per i TNPEE, cioè ANUPI TNPEE ed AITNE, hanno ricevuto il mandato dal Ministero della Salute di lavorare congiuntamente per fungere da tramite tra i professionisti TNPEE e l'Ordine. Saremo quindi noi ad aggiornarvi e guidarvi passo passo su tutto ciò che dovrete fare per iscrivervi all’Albo dei TNPEE.

Saluti
I direttivi AITNE ed ANUPI TNPEE

 

Articoli pubblicati sul Quotidiano Sanità:

13 marzo 2018

Il primo decreto attuativo della legge 3/2018 sulla riforma degli Ordini professionali è stato firmato dal Ministro della salute.

A distanza di 41 giorni dalla pubblicazione in G.U. della Legge Lorenzin ecco il decreto che istituisce gli albi delle 17 professioni sanitarie, fino ad oggi regolamentate e non ordinate, le quali entreranno a far parte dell’Ordine dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione. Tali albi si aggiungono a quelli già preesistenti dei Tecnici sanitari di radiologia medica e degli Assistenti sanitari.

D.M. 13 marzo 2018

  • Art. 1 - comma 4: Per l’esercizio di ciascuna delle professione sanitarie, in qualunque forma giuridica svolto, è necessaria l’iscrizione al rispettivo albo professionale. L’iscrizione all’albo professionale è obbligatoria anche per i pubblici dipendenti
  • Art. 5 - comma 2: I Presidenti degli Ordini dei TSMR e delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione si avvalgono del supporto tecnico-amministrativo di 1 fino a un massimo di 5 rappresentanti di ciascuna professione sanitaria, designati, per ogni regione, dalle Associazioni Maggiormente Rappresentative di cui al D.M. 28.07.2014 e successive modifiche integrative. I predetti rappresentanti cessano il proprio mandato decorsi 18 mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto.

LEGGE 11 gennaio 2018, n. 3. Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute

 

Carissimi soci e colleghi,

il Ddl Lorenzin sulla riforma degli Ordini professionali e le sperimentazioni cliniche è legge. Dopo un iter parlamentare durato quasi tutta la legislatura, è arrivato questa mattina il via libera definitivo dall'Aula di Palazzo Madama, con 148 voti favorevoli, 19 contrari e 5 astenuti. La legge, oltre a occuparsi della riforma degli Ordini professionali sanitari, si occupa anche di sperimentazioni cliniche, medicina di genere, abusivismo professionale e dirigenza del ministero della Salute.

Difatti l'Art. 4 della Legge recita che <<come prima innovazione rispetto alla normativa vigente istituitiva degli Ordini il ddl prevede una nuova definizione degli Ordini che vengo definiti come "enti pubblici non economici", che "agiscono quali organi sussidiari (superando così la tradizionale definizione di "enti ausiliari" utilizzata di norma finora ndr.) dello Stato al fine di tutelare gli interessi pubblici, garantiti dall'ordinamento, connessi all'esercizio professionale".

E questa è solo una delle definizioni specifiche sulla natura giuridica degli Ordini sanitari che ora vengono messe nero su bianco entrando nel merito della loro natura economica e patrimoniale, del loro ruolo e delle loro funzioni.

In particolare, la nuova disciplina prevede, come prima accennato, un ammodernamento degli ordini delle professioni sanitarie, adeguando la normativa di riferimento agli ordini vigilati dal Ministero della Salute con riferimento al loro funzionamento interno e mutando la denominazione di collegio in ordine. Infatti con la novella di cui al comma 1, innanzitutto, si richiamano gli ordini esistenti dei medici-chirurghi, dei veterinari e dei farmacisti aggiungendo poi, rispetto alla normativa vigente, gli ordini dei biologi e delle professioni infermieristiche, della professione di ostetrica e dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione (v. comma 9, articolo 3).>>

Questo rappresenta per tutti noi un momento di grande gioia e soddisfazione. Siamo orgogliosi del lavoro svolto, poichè l' obbiettivo che ci siamo preposti è stato raggiunto nonostante i vari ostacoli. Oggi 22 dicembre 2017, il TNPEE ha ottenuto riconoscimento e dignità professionale dopo anni di duro lavoro. Questo è stato possibile grazie alla professionalità di ciascuno ed alla qualità con la quale svolgiamo ogni giorno la nostra professione.
Grazie a tutti i membri che si sono succeduti in questi 30 anni di associazione ed all'attuale Direttivo Nazionale che ha lavorato stimolando la crescita dei professionisti, costruendo l’identità del TNPEE e promuovendo la figura professionale.

Il Direttivo Nazionale ANUPI TNPEE