Master Universitario di 1° Livello per le “Funzioni di Coordinamento nelle Professioni Sanitarie” AA 2015/2016 - Università di Siena

 

master-universitario-coordinamento-professioni-sanitarie-aa-2015-2016

 

Master Universitario di 1° Livello per le

“Funzioni di Coordinamento nelle Professioni Sanitarie”

Ottava Edizione AA 2015/2016

 

Il master è rivolto alle quattro professioni sanitarie: infermieristiche ed ostetriche, riabilitazione, tecniche‐diagnostiche, della prevenzione. Sono previsti momenti formativi specifici dedicati alle singole professioni. Gli obiettivi formativi sono i seguenti:

  • utilizzare le competenze di economia sanitaria e di organizzazione aziendale utili all'organizzazione dei servizi e alla gestione delle risorse umane e tecnologiche;
  • comunicare con chiarezza su problematiche sia di tipo organizzativo che interpersonale, con gli altri operatori sanitari e con l'utenza;
  • analizzare criticamente gli aspetti normativi, etici, deontologici e della responsabilità nelle professioni dell'area sanitaria;
  • utilizzare i metodi e gli strumenti della ricerca nell'area dell'organizzazione dei servizi sanitari.

 

Durata complessiva: 12 mesi, per un totale di 1500 ore e 62 CFU.

  • 200 ore di attività didattica frontale, dal lunedì al venerdì con orario 9,00‐18,00, e 160 ore di didattica in FAD (Formazione a distanza)
  • 500 ore di tirocinio obbligatorio.
  • 5 laboratori didattici (da svolgersi nell’ultimo giorno della settimana di lezioni frontali) per rielaborare in modo pratico le attività didattiche del modulo.
  • 3 corsi complementari, dedicati agli approfondimenti tematici per le singole professioni.
  • 2 corsi opzionali dedicati all’Informatica e allo sviluppo delle capacità nella scrittura e nella redazione di testi.
  • Oltre ad esercitazioni, attività di autoapprendimento, verifiche in itinere e la presentazione di una tesi di Master.

 

Data inizio del master: 25 gennaio 2016

  • 25‐29 gennaio 2016 La gestione del sistema qualità (aula)
  • febbraio 2016 I metodi e gli strumenti per la gestione delle informazioni (FAD)
  • 14‐18 marzo 2016 Il management sanitario (aula)
  • maggio 2016 Un approccio sociologico per le competenze del coordinatore (FAD)
  • 13‐17 giugno 2016 Gli aspetti economici della gestione del servizio sanitario (aula)
  • luglio 2016 La gestione dei processi formativi (FAD)
  • 12‐16 settembre 2016 Gli strumenti per la gestione del coordinamento (aula)
  • ottobre 2016 Gli aspetti normativi, deontologici e della responsabilità professionale (FAD)
  • 14‐8 novembre 2016 Le competenze nella gestione del capitale umano (aula)

DISCUSSIONE DELLATESI DI MASTER(prima sessione): dal 1‐2 dicembre 2016

 

Per contatti:

(da utilizzare per le informazioni riguardanti l’organizzazione didattica, per informazioni riguardanti le iscrizioni rivolgersi all’Ufficio Formazione Post‐Laurea dell’Università di Siena, Graduate College S. Chiara, Via Valdimontone, 1 Siena ‐ Tel. 0577 235940, Fax 0577 235939)

Regolamento per la concessione del patrocinio ANUPI TNPEE

Regolamento per la concessione del patrocinio ANUPI TNPEE

  REGOLAMENTO per la concessione del patrocinio e per l’uso del nome e del logo associativo di ANUPI TNPEE.   Art.1 – FINALITA’ 1) Il presente regolamento disciplina i criteri e le modalità per la concessione del patrocinio con l’uso del nome e del logo associativo da parte di ANUPI TNPEE, in riferimento ad iniziative promosse da altri soggetti, nonché l’adesione ad enti ed organismi, che abbiano particolare rilevanza e siano di specifico interesse per la Professione, ai fini di salvaguardare l’immagine dell’Associazione e normare i rapporti istituzionali con soggetti esterni.   Art.2 – PATROCINIO: DEFINIZIONE E AMBITI 1) Il patrocinio si configura come un’attestazione di riconoscimento e di adesione a iniziative proposte da terzi e ritenute meritevoli per la promozione della Professione, nonché per il valore sociale, culturale e scientifico dei temi proposti, all’interno degli ambiti di intervento dell’Associazione. 2) Il patrocinIo è concesso a titolo gratuito e si esercita mediante apposizione del nome e del logo associativo su manifesti, locandine, pieghevoli, pubblicazioni, web, materiale divulgativo vario, secondo le modalità indicate nell’Allegato 1. 3) La concessione del patrocinio non impegna sul piano economico l’Associazione, né garantisce la messa in campo di servizi di supporto o altre obbligazioni, salvo quando specificamente indicato nella lettera di concessione del patrocinio.   Art. 3 – CRITERI PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO 1) Il patrocinio ...