• 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next
D.M. 56/1997 1
CORE COMPETENCE 2
D.M. 56/1997 3
D.M. 56/1997 2
D.M.56/1997

next
prev

GIOCO, NON-GIOCO UNA RIFLESSIONE SUL GIOCO SIMBOLICO IN TERAPIA NEUROPSICOMOTORIA

GIOCO, NON-GIOCO UNA RIFLESSIONE SUL GIOCO SIMBOLICO IN TERAPIA NEUROPSICOMOTORIA

  di Elisabetta Magnifico, TNPEE - Centro RTP, Milano L’articolo propone una breve riflessione sul gioco simbolico. Partendo dall’esposizione di un caso e prendendo spunto da diversi autori che hanno cercato di definire i confini del territorio ludico, si andrà a porre l’attenzione sulla differenza tra ciò che è gioco e ciò che, pur mantenendo una connotazione simbolica, non si può definire tale. Lo scopo è quello di incominciare a fare chiarezza sul significato della parola «gioco» e capire cosa stia mettendo in atto il bambino nel momento in cui è impegnato in qualcosa che gioco non è. Ciò è essenziale per poter mettere il terapista nelle condizioni di rispondere in modo più adeguato e... Read more

LA TERAPIA NEUROPSICOMOTORIA NEL BAMBINO CON «RITARDO PSICOMOTORIO»

LA TERAPIA NEUROPSICOMOTORIA NEL BAMBINO CON «RITARDO PSICOMOTORIO»

  Luca Tagliabue, Chiara Ricci, Elide Monaco, Fiorenza Broggi Università degli Studi di Milano-Bicocca   SOMMARIO Attraverso la discussione del processo diagnostico e del trattamento terapeutico riabilitativo di un caso clinico si vuole descrivere il ritardo psicomotorio inteso come descrizione del non funzionamento delle aree delle competenze motorie, di quelle comunicativo-linguistiche, cognitive o di quelle affettivo-relazionali, in maniera singola o molto più spesso «associata», come oggi è descritto più correttamente dal DSM-5 ® nel «Ritardo globale dello sviluppo».   INTRODUZIONE Con il termine di sviluppo neuropsicomotorio si indica un processo grazie al quale il bambino acq... Read more

Arrivano le prime “inammissibilità” dell’emendamento sull’esenzione dall’iscrizione agli Albi per i …

Arrivano le prime “inammissibilità” dell’emendamento sull’esenzione dall’iscrizione agli Albi per i professionisti sanitari senza titoli ma già in attività

La legge 3/2018 è nata per sanare un vuoto legislativo che poneva tutte le professioni sanitarie della prevenzione, tecniche e della riabilitazione, in una posizione precaria, in cui tutela e valorizzazione di ogni profilo, venivano demandate allo sforzo associazionistico di chi, come ANUPI TNPEE, a livello esclusivamente volontaristico, portava avanti le istanze di riconoscimento professionale e di trasparenza nei confronti della salute pubblica dei cittadini. Questa azione di controllo per la legalità e il contrasto all’abusivismo continuerà ancora, vigilando anche su situazioni come la recente proposta di deroga all’articolo 41 della Legge Lorenzin Più di 90.000 professionisti della sanit... Read more

I problemi che molte lavoratrici e lavoratori stanno incontrando nell’iscrizione ai nuovi albi delle…

I problemi che molte lavoratrici e lavoratori stanno incontrando nell’iscrizione ai nuovi albi delle professioni sanitarie

  Iscrizione albi professionali delle professioni sanitarie – richiesta incontro urgente Con la presente e in relazione all’oggetto, nel rappresentare l’esigenza di avviare un confronto urgente per affrontare i problemi che molte lavoratrici e lavoratori stanno incontrando nell’iscrizione ai nuovi albi delle professioni sanitarie, riteniamo utile evidenziare i vari aspetti di una situazione, che interessa il ruolo del Ministero e delle Regioni, ed i riflessi che ne scaturiscono per i lavoratori del SSN. I concorsi pubblici fino al 2001 erano regolati dal DM del Ministero della Sanità 30.1.1982 che prevedeva ben altri titoli rispetto agli attuali per l’acceso ai posti vacanti. Per cui e... Read more

Vademecum su iscrizioni agli albi e agli ordini delle professioni sanitarie

Vademecum su iscrizioni agli albi e agli ordini delle professioni sanitarie

    L’ISCRIZIONE ALL’ALBO PROFESSIONALE È OBBLIGATORIA? Sì, l’iscrizione all’albo professionale è obbligatoria per l’esercizio di una delle professioni sanitarie, in qualunque forma giuridica svolta (anche per i pubblici dipendenti). L’obbligo è previsto dalle disposizioni dell’art. 4 della Legge 3/2018 (Legge Lorenzin) – che sostituisce i Capi I, II, III, del D.Lgs. 233/1946, poi ratificato dalla Legge 561/1956 – del D.M. 13 marzo 2018, coordinate con l’art. 2, comma 3, della Legge 43/2006.   QUALI SONO I TITOLI CHE DEVONO ESSERE POSSEDUTI PER POTERSI ISCRIVERE ALL’ALBO? Sono i seguenti: Diploma Universitario/Laurea, abilitante alla professione titolo del pregresso ordinamento ri... Read more

News del 19 Ottobre 2018, dal "Sole24Ore" - Professioni sanitarie, ministero Salute: «Abus…

News del 19 Ottobre 2018, dal "Sole24Ore" - Professioni sanitarie, ministero Salute: «Abusivo chi non si iscrive subito al nuovo ordine multi-albo»

«Tutti i professionisti regolarmente abilitati che intendano esercitare una professione sanitaria in qualunque forma giuridica , hanno l'obbligo di iscriversi da subito all'albo professionale di riferimento». Un adempimento che scatta per i 17 profili - dai fisioterapisti agli ortottisti, dai tecnici di laboratorio ai dietisti, dagli igienisti dentali ai tecnici audiometristi - per la prima volta inclusi in un albo professionale e che devono effettuare l'iscrizione sul portale del nuovo Ordine multi-albo (www.tsrm.org ) istituito dalla Legge Lorenzin, sia se operano nella libera professione sia nell'ambito della dipendenza presso strutture pubbliche o private. E in caso di non ottemperan... Read more

 

 

Iscrizioni e Rinnovi 2018

Aperte dal 15 gennaio

Ti ricordiamo che l’assicurazione RCT è obbligatoria per svolgere la nostra attività professionale.

 

 

 

QUOTA ASSOCIATIVA 110 €

90 € ENTRO IL 15 FEBBRAIO 

80 € neolaureati 2017 e sessioni primaverili 2018 
20 € neolaureati sessioni autunnali 2018
  5 € spese di registrazione per rientro

 

QUOTA STUDENTE 35 €

20 € ENTRO IL 15 FEBBRAIO 

 

ASSICURAZIONI

Compagnia AMTRUST

45 € polizza RCT massimale 2 Milioni - info >>
30 € polizza INFORTUNI massimale 50.000 euro - info>>

 

>> TI ISCRIVI PER LA PRIMA VOLTA?

>> SEI GIÀ SOCIO E DEVI RINNOVARE?

>> SEI STUDENTE?

 

 

puntina

Associazione dei Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell' Età Evolutiva (TNPEE)

E' l'Associazione rappresentativa dei Terapisti della Neuro e Psicomotricità dell' Età Evolutiva (TNPEE) per l'ambito sanitario, in virtù del Decreto Ministeriale (14/04/05)

In particolare in ambito Sanitario, l'Associazione è impegnata attualmente, in collaborazione e sinergia con i rappresentanti delle altre professioni sanitarie riuniti nel CONAPS, nel conseguimento degli Ordini e Albi professionali.

Rappresenta i TNPEE in tutte le sedi in cui sia necessario un parere, un controllo che garantisca tutti i colleghi che esercitano questa professione.

 

CONAPS

 



Ultimi Articoli

GIOCO, NON-GIOCO UNA RIFLESSIONE SUL GIOCO SIMBOLICO IN TERAPIA NEUROPSICOMOTORIA

GIOCO, NON-GIOCO UNA RIFLESSIONE SUL GIOCO SIMBOLICO IN TERAPIA NEUROPSICOMOTORIA

  di Elisabetta Magnifico, TNPEE - Centro RTP, Milano L’articolo propone una breve riflessione sul gioco simbolico. Partendo dall’esposizione di un caso e prendendo spunto da diversi autori che hanno cercato di definire i confini del territorio ludico, si andrà a porre l’attenzione sulla differenza tra ciò che è gioco e ciò che, pur mantenendo una connotazione simbolica, non si può definire tale. Lo scopo è quello di incominciare a fare chiarezza sul significato della parola «gioco» e capire cosa stia mettendo in atto il bambino nel momento in cui è impegnato in qualcosa che gioco non è. Ciò è essenziale per poter mettere il terapista nelle condizioni di rispondere in modo più adeguato e congruente ai bisogni espressi dal bambino, nei diversi momenti e/o fasi della terapia DESCRIZIONE DI UN CASO Raffaele (4 anni) mi è stato inviato da un neuropsichiatra infantile per una valutazione. L’attività prevalente del bambino, durante le quattro sedute di valutazione (nelle quali è stato utilizzato come strumento l’osservazione del comportamento spontaneo), è un gioco con animali di plastica. In un cesto in cui sono raccolte riproduzioni di quasi tutte le specie animali, Raffaele sceglie coccodrilli e dinosauri di vari formati e dimensioni. Inizialmente li guarda, li nomina, me li mostra, poi incomincia un’attività che dura quasi tutto il tempo della seduta. Con una mano muove un coccodrillo e con l’altra un dinosauro. Tutti i coccodrilli e dinosauri a disposizione vengono utili...

Arrivano le prime “inammissibilità” dell’emendamento sull’esenzione dall’iscrizione agli Albi per i professionisti sanitari senza titoli ma già in attività

Arrivano le prime “inammissibilità” dell’emendamento sull’esenzione dall’iscrizione agli Albi per i professionisti sanitari senza titoli ma già in attività

La legge 3/2018 è nata per sanare un vuoto legislativo che poneva tutte le professioni sanitarie della prevenzione, tecniche e della riabilitazione, in una posizione precaria, in cui tutela e valorizzazione di ogni profilo, venivano demandate allo sforzo associazionistico di chi, come ANUPI TNPEE, a livello esclusivamente volontaristico, portava avanti le istanze di riconoscimento professionale e di trasparenza nei confronti della salute pubblica dei cittadini. Questa azione di controllo per la legalità e il contrasto all’abusivismo continuerà ancora, vigilando anche su situazioni come la recente proposta di deroga all’articolo 41 della Legge Lorenzin Più di 90.000 professionisti della sanità hanno riconosciuto il valore di questo traguardo, e si sono iscritti all’Albo dei relativi profili professionali, mettendo in primo piano e dichiarandolo pubblicamente, il proprio percorso formativo e professionale. Siamo certi che attraverso il libero confronto e la condivisione di intenti, sarà possibile arrivare ad una soluzione che rispetti la legalità e tuteli tutti i cittadini che ci affidano la loro salute. Vi proponiamo a riguardo una pubblicazione del 19/11/2018 tratta dalla pagina online "Quotidiano Sanità": Articolo Quotidiano Sanità sulla Manovra art. 41

CONSENSUS CONFERENCE - IL DISTURBO PRIMARIO DEL LINGUAGGIO

CONSENSUS CONFERENCE - IL DISTURBO PRIMARIO DEL LINGUAGGIO

29 E 30 NOVEMBRE 2018   Si svolgerà a Roma, presso la Sala Teatro dell'Ospedale Santo Spirito, la presentazione dei lavori e dei documenti inerenti la Consensus Conference sul Disturbo Primario del Linguaggio.  ANUPI TNPEE ha partecipato ai lavori con il prezioso contributo dei suoi esperti Dott.sse F.Broggi e G. Della Corte.  Per ulteriori informazioni scaricare il pdf in allegato.